Recensioni

Portobello - 23 luglio 2009

... un romanzo così tanto bello e semplice, profondo e illuminante...

... motivi e canti conosciuti, che si compongono o si tramutano in poesia, non appena ci colpisce l'odore delle pietanze...

... Questo romanzo è un lavoro straordinario, ben scritto, da un ricercatore dal fiuto e dal palato raffinato,
nella scelta del tema, del taglio narrativo, dell'intreccio... di vicissitudini tipicamente sicule nel linguaggio e nel
comportamento, che evidenziano la sicilianità dell'autore...

Un lavoro che merita il successo che sta ottenendo...

Professoressa Giovanna Marino

Intestazione Portobello 23 luglio 2009

Copertina de L'eco del gusto pubblicata su Portobello 23 luglio 2009

Articolo su L'eco del gusto scritto da Giovanna Marino e pubblicato su Portobello 23 luglio 2009

 

La Sicilia - 24/05/2009

SCAFFALE

AVVENTURE DEL GUSTO E DEL CUORE

Svenire davanti a una tazza fumante di bruno cioccolato dolce e vellutato, vedere paesaggi e udire suoni dopo avere assaggiato della
ricotta calda e genuina ed essersi inebriati del profumo della menta selvatica o della nepitella; è quello che accade a Jean,
il protagonista del romanzo di Emanuele Lombardo, L'eco del gusto (Libreria Editrice Urso, Avola, euro 12,50).

Jean ha un dono, la speciale capacità di "sintonizzarsi" con le pietanze fino ad esaltarne gusto e origini in una sinfonia di emozioni.
Partito dal Belgio e giunto in Sicilia con lo sbarco alleato che porrà fine alla Seconda Guerra Mondiale il giovane soldato vivrà varie
avventure del gusto e del cuore; la sua dote speciale gli farà trovare l'amore e le sue vere origini, grazie a un piatto di "fasoli chi finucchieddi".
Un racconto godibile e a tratti divertente che elogia la gastronomia come forma di cultura, testimonianza delle tradizioni di un intero popolo
e somma di esperienze centenarie; a chi lo sa ascoltare, il cibo sussurra l'eco del passato.

Annalisa Stancanelli

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 2 di 2